Il Dipartimento

Gli ultimi anni sono stati caratterizzati da una radicale e imprevista trasformazione del sistema socio-economico e dei sistemi culturali, in termini di mutua influenza e condizionamento, anche a seguito di una crisi economica che ha di fatto modificato i comportamenti sociali di individui e comunità. Tutto ciò congiuntamente causa ed effetto di rapide dinamiche di cambiamento nella scienza, nella tecnologia e nella formazione, che impongono una maggiore trasversalità di tutte le discipline scientifiche, provocando anche la necessità di procedere a revisioni critiche del ruolo e della missione delle istituzioni universitarie, con particolare riferimento alle università tecniche.

In questo quadro il Dipartimento di Automatica e Informatica (DAUIN), diretto dal Prof. Claudio Giovanni DeMartini è sempre stato, nel tempo, la sede naturale di ambiti di ricerca che tendono a integrarsi con accresciuta rapidità e raccordano in tale processo numerose discipline scientifiche, trasferendo in modo pervasivo domini metodologici e tecnologici verticali in un profilo emergente transdisciplinare. Tale profilo esprime anche caratteristiche apicali negli scenari scientifici e tecnologici propri dell'Informatica e dell'Automatica. L'apparente monotonia del ripetersi di azioni ordinarie che macchine e individui, uniti nell'accezione di un agglomerato complesso, proprio di un sistema esteso socio-tecnologico, compiono quotidianamente, fonda l'agire di comuni meccanismi sulle potenzialità rappresentative e descrittive di qualsiasi fenomeno artificiale e naturale fornite dal pensiero computazionale. Pertanto l'enorme portata dello sviluppo delle tecnologie e dei sistemi, che seguono una rapida dinamica evolutiva nel dominio dell'informazione e dei sistemi complessi, dà il senso dell'ampiezza delle attività di ricerca e trasferimento tecnologico del Dipartimento di Automatica e Informatica del Politecnico di Torino. I due termini, che integrano e raccordano storiche dicotomie semantiche della tradizione culturale del ‘900, rappresentano con efficacia la composizione culturale e scientifica della struttura, ancorché a completamento sia necessario richiamare il profilo della ricerca operativa, che per molti versi può essere considerato come dominio ricompreso nell'intersezione dei due contesti descritti da quegli stessi termini.

Il Dipartimento di Automatica e Informatica è dunque la struttura di riferimento dell'Ateneo nell'area culturale delle "Information and Communication Technologies" (ICT) che studiano le metodologie e le tecnologie per realizzare gestione, trattamento e trasmissione di informazioni. 

Al fine di semplificare la descrizione degli ambiti si riportano anche i settori di riferimento ERC (European Research Council), che sono raggruppamenti di discipline ai fini di agevolare la ricerca scientifica nell'ordinamento europeo.

Nel caso specifico per il Dipartimento occorre fare riferimento a:

  • PE6 Computer science and informatics: informatics and information systems, computer science, scientific computing, intelligent systems
    • PE6_1 Computer architecture
    • PE6_2 Database management
    • PE6_3 Formal methods
    • PE6_4 Graphics and image processing
    • PE6_5 Human computer interaction and interface
    • PE6_6 Informatics and information systems
    • PE6_7 Theoretical computer science including quantum information
    • PE6_8 Intelligent systems
    • PE6_9 Scientific computing
    • PE6_10 Modelling tools
    • PE6_11 Multimedia
    • PE6_12 Parallel and Distributed Computing
    • PE6_13 Speech recognition
    • PE6_14 Systems and software
  • PE7 Systems and communication engineering: electronic, communication, optical and systems engineering
    • PE7_1 Control engineering
    • PE7_4 Simulation engineering and modelling
    • PE7_5 Systems engineering, sensorics, actorics, automation
    • PE7_9 Networks
    • PE7_10 Man-machine-interfaces
    • PE7_11 Robotics
    • PE1_19 Teoria del controllo e ottimizzazione

Altri link utili:

© Politecnico di Torino - Credits